biblio 5Il 6 giugno 2019 è stata inaugurata la nuova “Bibliomediateca” dell’IIIS Tecnico Professionale di Spoleto presso la sede ITCG "Giovanni Spagna" di Viale Martiri della Resistenza. Completamente ristrutturata utilizzando un finanziamento di 10 mila euro nell’ambito del progetto "Biblioteche scolastiche innovative" previsto nel "Piano Nazionale Scuola Digitale" del MIUR, sarà aperta sia agli studenti ed al personale dell'istituto che all'intera cittadinanza.

Oltre alla cospicua dotazione di testi cartacei, derivante dalla sua storia decennale, che comprende anche un interessante fondo antico,  la biblioteca viene ora dotata di apposite aree (activity zones) per renderla "...uno spazio accogliente, vivace, luminoso, colorato, organizzato in modo accessibile e confortevole, adatto ad attività differenti per utenti piccoli e grandi, famiglie e studenti, per l’intera comunità scolastica...", come riporta proprio l'azione #24 del PNSD:

  • biblio 3Internet zone: per navigare su internet con postazioni fisse e mobili, consultare il materiale digitale come e-book, giornali e riviste, ecc. oltre alla postazione dedicata all' "Edicola MLOL"
  • Cineforum zone: per vedere video e film utilizzando proiettore e maxischermo oppure organizzare "mini eventi" come presentazioni di libri, ascolti musicali, mostre d’arte e fotografiche, valorizzazione delle eccellenze scolastiche
  • Interactive zone: per presentazioni e condivisioni di materiali, ricerche, relazioni utilizzando il maxischermo interattivo digitale, collegabile anche ai propri dispositivi fissi e mobili
  • iPuff zone: per socializzare, leggere e confrontarsi in una zona "relax" con puff, tablet e lavagna

biblio 0E' stata inoltre realizzata una piattaforma di "e-lending" con la possibilità di "entrare in biblioteca" a qualsiasi ora del giorno e della notte, rendendo possibile la consultazione di e-book, quotidiani, periodici ed altre tipologie di materiale digitale su un doppio canale:

  • Direttamente all’interno dei locali della biblioteca utilizzando il proprio dispositivo mobile o usufruendo di quelli messi a disposizione
  • Da una qualsiasi altro luogo con il proprio dispositivo

Tutte le aree interne della biblioteca ed il parco esterno sono coperte da WiFi libero e possono utlizzare la connessione Internet in Fibra di cui l'istituto dispone.

Punto di forza di tutto il progetto, inoltre, è sicuramente l’adesione della scuola alla piattaforma digitale "Media Library On Line (Mlol)" e contestualmente alla "Rete Regionale delle biblioteche MLOL" per la realizzazione del "prestito digitale condiviso" tramite la quale si può avere:

  • biblio 4Accesso al prestito di tutti gli e-book acquistati da tutte le scuole della rete
  • Accesso libero a più di 1,2 milioni di risorse open
  • Accesso gratuito all’Edicola completa

Altro punto cardine del progetto è certamente l'apertura al territorio che si concretizza in:

  • Accesso pubblico alla piattaforma di e-lending
  • Accesso fisico alle activity zones
  • Partecipazione ad eventi pubblici
  • Possibilità per gli enti del territorio di usufruire dell’infrastruttura della biblioteca, degli spazi esterni (parcheggio, area attrezzata e area verde coperte da WiFi) e del servizio Bar per la realizzazione di eventi e manifestazioni

biblio 1Altro aspetto fondamentale del progetto è il coinvolgimento degli studenti nella "gestione" che provvederanno quindi a promuovere, all’interno della "Bibliomediateca", mini-corsi di alfabetizzazione tecnologica rivolti agli adulti "primitivi digitali", aperture pomeridiane insieme ai docenti, ai partner di progetto e agli altri soggetti interessati del territorio ed eventi formativi destinati alle scuole di ogni ordine e grado.

Presenti alla cerimonia, oltre ai partner di progetto (la biblioteca "Carducci", la sezione locale del "Rotaract Club" ed il centro culturale "Città Nuova"), anche l'assessore all'istruzione, innovazione e agenda digitale Antonio Bartolini e la vicesindaco Beatrice Montioni che ha affermato:  "Questi spazi  sono una vera meraviglia ed è difficile trovare qualcosa di simile negli altri edifici scolastici del territorio umbro. Faccio i miei complimenti al dirigente Lucidi e al suo gruppo di lavoro per il risultato raggiunto".

Servizio RAI TG Buongiorno Regione dell' 11/5/2018