Sei alunni della classe seconda dell’istituto tecnologico ad indirizzo informatico ed elettronico hanno partecipato alla selezione Regionale dei Giochi della chimica.

Giochi della chimicaIl 4 marzo 2019 si sono svolti presso l’Università di Perugia, Dipartimento di Economia, i Giochi della chimica. Essi sono organizzati dalla Società Chimica Italiana su affidamento del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e sono inseriti tra le iniziative di valorizzazione delle eccellenze riguardanti gli studenti delle scuole secondarie superiori. La fase regionale consiste nella soluzione di problemi a risposta multipla. Gli studenti, suddivisi in tre Classi di Concorso: A, B, C, devono cimentarsi nella soluzione di problemi differenziati per tipologia e difficoltà. La classe A è riservata agli studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore; la classe B è riservata agli studenti del successivo triennio e, infine, la classe C è riservata agli studenti del triennio dei nuovi Istituti Tecnici, settore Tecnologico, indirizzo Chimica, materiali e biotecnologie.

Alla fase regionale hanno partecipato ben 129 studenti in rappresentanza delle scuole umbre. Per l’Istituto Tecnico Industriale di Spoleto hanno concorso Leonardo Arcangeli Conti, Bernardi Matteo, Luca Calderone, Mauro Dello Storto, Martin Hysenbelliu e Emanuele Nappi, i quali hanno ottenuto eccellenti ed inaspettati piazzamenti.

È la prima volta che studenti spoletini si cimentano in una competizione così impegnativa. Essi sono stati allenati dai docenti Piero Lucarelli e Raffaela Salari in incontri pomeridiani durante i quali sono state approfondite tutte le principali tematiche oggetto della prova, con risoluzione di esercizi e quiz. Gli alunni hanno dimostrato un grande impegno che è stato ripagato dalla soddisfazione di aver gareggiato in una manifestazione di tale importanza ed essere risultati all’altezza della prova.